Pubblicato il: 9 dicembre, 2012

Battaglia di Damasco: il colpo da maestro dell’intelligence iraniano-russa!

IRIB – Il colpo da maestro dell’intelligence iraniano-russa in Siria, che ha portato al trionfo nella battaglia di Damasco, sarà difficile da dimenticare. L’esercito arabo siriano ha condotto un’operazione a tenaglia contro più di 50.000 miliziani che hanno attaccato, una settimana fa, gli aeroporti di Damasco.
Il piano ideato dai funzionari dei servizi segreti statunitensi e dai loro intermediari arabi, turchi e francesi doveva, infatti, causare la caduta dei quattro aeroporti nei pressi di Damasco, occupando la strada per l’aeroporto internazionale, e sconfiggendo l’élite dell’esercito; ma le intelligence russa e iraniana hanno scoperto il piano prima che fosse applicato e ne hanno informato l’esercito siriano, che ha teso una trappola alle milizie facendole avvicinare a Damasco prima di decimarle. L’esercito arabo siriano continua la sua operazione, volta a respingere i terroristi nel deserto intorno alla località di Damasco di Ghouteh Sharghiya, ed è in questo deserto che i terroristi combattono. Le dimensioni delle loro perdite ammontano a più di 5000 morti e a migliaia di prigionieri feriti. Così il piano statunitense-arabo-turco-francese è fallito miseramente.
La milizia al-Nusra (che gli statunitensi stessi hanno appena definito un’organizzazione terroristica!) è stata estremamente attiva nell’operazione, e proprio la sua incapacità a portare a termine questa operazione gli sono valse le ire di Washington. L’esercito arabo siriano ha avuto l’intraprendenza di distruggere tutte le linee logistiche di questi miliziani.
L’operazione ha avuto luogo mentre Putin ha visitato la Turchia, sentendosi dire da Erdogan “l’Iran non ha alcun ruolo in Siria, ed è la Russia che detiene le chiavi della crisi“!

Traduzione di Alessandro Lattanzio


1 commento presenti
Dite la vostra
  1. riccardo scrive:

    ok!

 

 



Battaglia di Damasco: il colpo da maestro dell’intelligence iraniano-russa!